…COMUNQUE LA VITA ACCADE …VIVILA

SETTIMANA DI DON BOSCO

Questo vuole essere il tema della nostra settimana di San Giovanni Bosco. Viviamo in un tempo particolare della storia dell’umanità, e non vogliamo che questo ci scorra via come se nulla fosse, vuole essere un tempo propizio per vivere e no sopravvivere. Con la settimana di don Bosco, molto semplice e sobria, secondo quanto le norme vigenti ci consentono vogliamo porre l’attenzione sulla nostra comunità, sul cammino di unità, sui percorsi di fede e sul cammino di crescita e di educazione.

Ecco che durante le sante messe ed i momenti di preghiera vogliamo aiutarci a riflettere su ciò che ci stiamo vivendo.

SETTIMANA DI DON BOSCO

Lunedì 25 gennaio

Ore 17.30 S. Messa in Oratorio a Gandino, per tutti in particolare per la 2° media.

Martedì 26 gennaio

Ore 17.30 S. Messa in Oratorio a Gandino, per tutti in particolare per la 2° elementare.

Mercoledì 27 gennaio

Ore 17.30 S. Messa in Oratorio a Gandino, per tutti in particolare per la 3° elementare.

Giovedì 28 gennaio

Ore 17.30 S. Messa in Oratorio a Gandino, per tutti in particolare per le classi di 4° e 5° elementare.

Venerdì 29 gennaio

Ore 17.30 S. Messa in Oratorio a Gandino, per tutti in particolare per la 1° media.

Ore 20.00 Veglia di Preghiera in Oratorio a Gandino per adolescenti 3 media 5 superiore.

Domenica 31 gennaio

I Ragazzi sono tutti invitati nelle 3 messe d’orario a Barizza alle ore 10, a Cirano alle ore 11 e a Gandino alle ore 10.30 per condividere la memoria di don Bosco nel giorno della sua Festa.

Ci accompagnerà nella riflessione delle diverse giornate lo spunto di 2 opposti, che viviamo in questi giorni sulla nostra pelle, e che saranno sviluppati durante le Sante Messe.

  1. maschera – sorriso
  2. comunità – solitudine
  3. abbraccio – distanza
  4. videochiamata – incontro
  5. obbedienza – trasgressione
  6. chiuso – aperto

Ci saranno anche altri eventi, ma che stiamo verificando in ottemperanza ai decreti e alle dichiarazioni di Regione Lombardia.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *