REGOLAMENTO SULLE MISURE ANTI CONTAGIO

  • Non può accedere alle strutture parrocchiali chi ha una temperatura corporea superiore ai 37,5°C o qualche sintomatologia respiratoria o altro sintomo compatibile con COVID-19 (come perdita di gusto e/o di olfatto), o ha avuto tali sintomi nei 3 giorni precedenti. Parimenti non può entrare in oratorio o spazio parrocchiale chi è in quarantena o isolamento domiciliare o ha avuto contatti stretti negli ultimi 14 giorni con una persona positiva al SARS-CoV-2, per quanto di propria conoscenza;
  • Chiunque entri negli spazi parrocchiali è sottoposto a misurazione della temperatura corporea con termometro senza contatto prima dell’accesso e in caso di febbre superiore i 37,5°C o di presenza delle altre sintomatologie sopra citate, non potrà essere ammesso. In caso di minore, rimarrà sotto la responsabilità di chi lo ha accompagnato oppure, se è arrivato solo, sarà contattato chi esercita la potestà genitoriale che dovrà accompagnare il minore il prima possibile presso il suo domicilio. Nel caso sia un maggiorenne, lo stesso dovrà raggiungere la propria abitazione non appena possibile;
  • Nel caso in cui durante l’incontro di catechesi dovesse manifestarsi febbre superiore a 37,5°C o altra sintomatologia respiratoria o altro sintomo compatibile con COVID-19, il minore sarà posto in una area separata dagli altri, sotto la vigilanza di un operatore, entrambi indosseranno una mascherina chirurgica. Sarà avvertito immediatamente chi esercita la responsabilità genitoriale, richiedendo che il minore venga accompagnato il prima possibile al suo domicilio. Nel caso sia un maggiorenne, lo stesso dovrà raggiungere la propria abitazione non appena possibile;
  • In caso di positività al SARS-CoV-2, la famiglia del minore oppure l’adulto che ha frequentato le attività parrocchiali dovrà informare il responsabile della parrocchia (parroco o chi ne fa le veci);
  • Tutte le persone coinvolte nelle attività parrocchiali devono sempre rispettare le distanze di sicurezza prescritte e indossare sempre la mascherina in modo che copra bocca e naso. Ciascuno deve avere con sé una mascherina di scorta. Sono sconsigliate le mascherine di stoffa o “di comunità”. Sono raccomandate mascherine FFP2/3;
  • Tutte le persone coinvolte nelle attività parrocchiali sono state informate circa le disposizioni e i percorsi per gli accessi e l’uscita dall’area;
  • Idonea segnaletica presente all’ingresso e all’interno dell’area ricorda le principale misure di prevenzione (igienizzazione frequente della mani; tossire e starnutire nella piega del gomito; non toccarsi bocca e occhi…);
  • Tutte le superfici sono igienizzate regolarmente;
  • Gli spazi chiusi usati per le attività sono costantemente areati;
  • Coloro che non sono direttamente coinvolti nelle attività non possono accedere, se non per situazioni di comprovata emergenza, all’area delle attività durante lo svolgimento delle stesse ed in presenza dei minori.
Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *